Cosa mi metto? È tempo di cerimonie

Lauree, matrimoni, cerimonie di ogni genere incombono all’orizzonte e la domanda per gli invitati è sempre la stessa: che cosa mi metto?

Cercherò di darvi qualche consiglio per togliervi di impiccio e per farlo mi rivolgo alle signore in primis.

Per le donne invitate ad un matrimonio, oltre a ricordare che è proibito il bianco, il rosso e il nero, ricordo anche che ad un matrimonio non si indossano i pantaloni.

Quel giorno è della sposa quindi, a meno che non sia un matrimonio di sera optate per una gonna al polpaccio o al ginocchio, se più corta che resti nell’armadio; il giorno prevede che sia la sposa al centro dell’attenzione quindi gli abiti dovranno essere favolosamente sottotono. Vi concedo una sola eccezione, lungo e non sagomato, anche nero, solo se il matrimonio è di sera e il ricevimento è notturno.

Accessori, nota dolente, pochette piccola per le donne e solo per la sera potrete concedervi quella meraviglia in paillettes che avete comprato per le occasioni mondane.

Ruches, fiori, paillettes e ricami abbinati al trucco pesante vi faranno rabbrividire quando rivedrete le foto della cerimonia e ricordatevi che le vedranno tutti per diversi anni. Siete pronte a rischiare di essere ricordate come la Moira Orfei del gruppo?

Discorso più facile per i maschietti, c’è l’uniforme, il completo in due o tre pezzi tassativamente blu, anche chiaro se di giorno e obbligatoriamente scuro se di notte. Come per le signorine anche per l’uomo è proibito il nero, persino per lo sposo.

Anche per i signori abbiamo però una eccezione, la giacca potrà essere importante, magari con collo sciallato e di un colore forte come il rosso a patto che sia l’unica nota “stravagante” del look e va bene sia di giorno che di notte purché si eviti il papillon, non siamo clown al circo o direttori d’orchestra; comprate una cravatta per l’occasione.

Per lauree e altre occasioni un abbigliamento più rilassato è consentito, ma pur sempre formale, sicché niente jeans, magliette, felpe e look trasandati. Soprattutto per le lauree ricordate che siete al cospetto di un novello dottore.

Più fortuna hanno i genitori, i bambini si scateneranno ma nulla ci vieta, specie per le bimbe, di abusare di vestitini in tulle, con balze e volant, se non altro saranno deliziose quanto le bomboniere.

 

© Riproduzione Riservata - La voce della Società