Volti di donne: La figura di Marisa Sannia

Marisa Sannia nacque a Iglesias il 15 febbraio del 1947, fu una cantante e cantautrice italiana. 

Dopo essere stata una giocatrice di basket di buon livello nel Cus Cagliari, Marisa Sannia iniziò la sua carriera musicale nei primi anni Sessanta vincendo un concorso per voci nuove che le permise di ottenere un contratto discografico con la Fonit Cetra.

Dopo alcuni discreti successi e una partecipazione al Festivalbar del 1967, Marisa Sannia conobbe la popolarità nel 1968, quando si classificò seconda al Festival di Sanremo con “Casa Bianca” cantata in coppia con la Vanoni. Dopo il grande successo sanremese, pubblicò il suo primo album, per un totale di sette nel corso della carriera. Nei primi anni Settanta si dedicò al teatro partecipando a due musical: Caino e Abele e Storie di periferia, fu un vero successo accanto a Tony Cucchiara e successivamente in alcuni lavori diretti da Giorgio Albertazzi.

All’inizio degli anni Ottanta Marisa Sannia apparì anche nello sceneggiato televisivo George Sand e partecipò al film di Pupi Avati “Aiutami a sognare”. Nel 1984 il ritornò a Sanremo con Amore amore a cui seguì un lungo periodo di lontananza dalle scene.

Nel 1993 il ritorno con un disco in lingua sarda nel quale musicò i versi di Antioco Casula, poeta sardo, dal titolo “Sa ohe de su entu e de su mare”. In seguito, Marisa Sannia ritornò al teatro con Albertazzi in Le memorie di Adriano – Ritratto di una voce del 1995.

La Sannia è mancata, dopo una breve malattia, nell’aprile del 2008, quando ancora la propria attività di studiosa delle radici linguistiche della Sardegna la rendevano una delle figure più attive e brillanti nel panorama culturale nazionale.

Fu un’artista, ma in primis una donna capace di farsi apprezzare su molteplici fronti, nel mondo della canzone, in quello legato alla poesia, come attrice e come campionessa di basket. Insomma, un simbolo del nostro costume, che ha saputo dare prestigio alla nostra terra, la Sardegna, e all’Italia intera.

 

Riproduzione Riservata

 

© Riproduzione Riservata - La voce della Società