Vivere da risorti per irradiare il mondo

Dopo la Quaresima viene sempre la Pasqua

Con la conclusione della Quaresima e l’ingresso nel Tempo di Pasqua si apre per i cristiani un nuovo capitolo di vita, un nuovo avvenire. La Resurrezione di Gesù viene celebrata, anche quest’anno, in un momento molto particolare della storia, purtroppo ancora una volta segnato dall’incertezza, dalla paura e da un futuro ancora poco chiaro. Tutto il tempo quaresimale è stato caratterizzato da tre princìpi fondamentali: la preghiera, il digiuno e la carità. Tre grandi azioni imprescindibili per il senso stesso della fede e tra esse indivisibili, perché nessuna può fare a meno dell’altra. Solo chi impara insieme ad ascoltare la Parola, ad affidarsi, a rinunciare a se stesso e ad amare riesce a percorrere compiutamente il cammino verso la Pasqua, e quindi verso la salvezza eterna. Diversamente vi è il grande rischio di arrivare solo cronologicamente ad una data prestabilita, ma nelle esatte condizioni interiori con cui si è partiti. Il tempo difficile, provante e in un certo senso esasperante che stiamo vivendo è dopotutto una grande Quaresima di vita: può essere vissuto passivamente, lasciandosi trascinare dal corso degli eventi, oppure coglierlo come una grande opportunità e possibilità di rafforzamento e di irrobustimento.

Come scrive Mons. Morfino, Vescovo di Alghero-Bosa, nel suo messaggio per la Quaresima-Pasqua 2022 “L’armatura, quella di Dio, consegnataci in Cristo, non è altro che il Vangelo di Gesù, vivo e operante in noi, per noi e attraverso noi e ci abilita a resistere anche nel giorno malvagio, anche in un tempo così accidentato e duro come il nostro. Il Padre ci ha già incontrato, accolto e salvato nel Figlio Gesù”.

Vi è un grande bisogno di luce in questo tempo di grande confusione oscurante, necessità di vivere ogni giorno sentimenti risorti di accoglienza, di empatia, di conforto reciproco, nella consapevolezza che siamo stati salvati perché siamo amati e dalla Pasqua possiamo attingere la forza necessaria per essere strumenti di luce eterna. Non dimentichiamoci mai che dopo ogni Quaresima viene sempre la Pasqua!

 

© Riproduzione Riservata - La voce della Società