Università e Airc insieme per la ricerca e per le nuove generazioni

L’intesa proficua tra UniCa e Fondazione Airc prevede sei appuntamenti utili per integrare le conoscenze e gli studi maturati nei corsi di laurea.  Il percorso avrà il semaforo verde domani, giovedì 31 marzo. alle 8.30 nell’aula 3A del corpo aggiunto – facoltà di Studi umanistici (Sa Duchessa) – e si concluderà il 9 maggio a Scienze economiche, giuridiche e politiche. Nel mezzo, Medicina e chirurgia (4 aprile), Biologia e farmacia (27 aprile), Ingegneria e architettura (28 aprile) e Scienze (3 maggio). I lavori hanno avuto il supporto dei presidenti di facoltà, o dei loro referenti, Antonello Mura, Luca Saba, Elio Acquas e Andrea Perra, Daniele Cocco, Paolo Ruggerone, Nicola Tedesco e Mariano Porcu. Il progetto AirCampus coinvolge anche i docenti Stefano Mariano Carta, Doris Barcellona, Giuliano Mallocci, Alessandro Lovari, Stefano Rombi Marco Siddi. Tutti gli incontri possono essere seguiti da studentesse e studenti di qualsiasi corso di laurea, su Teams. L’accesso contemporaneo è possibile grazie al sistema di condivisione online attivato dal Centro per l’e-learning dell’ateneo (Efis).

Dalla psico-oncologia alle fake news, passando per comunicazione e salute, vaccini anti cancro, prevenzione, relazione tra fisica e ricerca oncologica. Giovedì 31 marzo dalle 8:30 alle 10 – via Is Mirrionis, Sa Duchessa, aula 3A, Corpo aggiunto, Cagliari – si dibatte su “La psico-oncologia: come interagiscono distress e risorse psicologiche nell’affrontare il cancro” con Luciana Murru, psicologa presso l’Istituto Nazionale Tumori di Milano. Lunedì 4 aprile (11-13) – aula A, Blocco G, Cittadella Universitaria, Monserrato – “Progettare una campagna di comunicazione in tema di salute” è il tema di Nadia Bordoli, responsabile Comunicazione esterna Fondazione Airc. “Potenziare il sistema immunitario contro i tumori: i vaccini anti cancro” di Maria Rescigno, ordinario di Patologia generale, Humanitas University, si tiene mercoledì 27 aprile (9-11), aula 8, Blocco H, Cittadella Universitaria, Monserrato. Giovedì 28 aprile (14.30-16.30) Paola Armaroli, Aou Città della salute e della scienza-Torino, dibatte di “Strategie innovative per lo screening colo-rettale” nella Spina didattica del Policlinico Universitario, Blocco I, aula 3 a Monserrato. “Come vetro fuso, come uno stormo. Uno sguardo fisico sull’invasione tumorale” è il tema trattato da Fabio Giavazzi, ricercatore Università di Milano, martedì 3 maggio (14:30-16:30) in aula A, Cittadella Universitaria, Monserrato. La giornalista scientifica Michela Vugalunedì 9 maggio, affronta il tema “Fake news in ambito scientifico: dai rischi per la salute a come riconoscerle”. La lezione si svolge (14.45-16.15) nel polo di via Sant’Ignazio.

La scienza e il sapere trasmessi a studentesse e studenti con laboratori, lezioni e appuntamenti specifici. Momenti di integrazione utili a divulgare, incuriosire e suscitare attenzioni per la qualità della vita. L’intesa siglata nel 2021 dall’Università di Cagliari e da Fondazione Airc ha per bersaglio un mix scientifico, formativo e culturale di forte attualità. Una missione e un percorso fondamentali per promuovere, sensibilizzare e catturare le attenzioni, il talento e le energie delle nuove generazioni. Università di Cagliari e Fondazione Airc sollevano l’asticella. Studentesse e studenti possono approfondire tematiche in linea con i piani di studio, ascoltando le testimonianze di professionisti che portano nelle aule esempi concreti e un approccio alla materia multidisciplinare. Dal 2016 Airc ha coinvolto migliaia di studenti in collaborazione con le Università di Padova, Federico II di Napoli, Ferrara, Pavia, Insubria, Cagliari, Messina e della Calabria. Sono attivi dei progetti speciali negli atenei di Parma e di Pescara-Chieti.

 

© Riproduzione Riservata - La voce della Società