Il potere della meditazione

Cari lettori, questo mese voglio introdurvi nel meraviglioso mondo della meditazione. Se ne parla tanto, soprattutto in questi ultimi anni poiché sono tante le scoperte scientifiche che hanno evidenziato gli enormi benefici di meditare quotidianamente. La meditazione non è una moda dei tempi moderni ma affonda le sue radici nelle culture passate lontane millenni da noi. L’uomo aveva già scoperto gli enormi benefici di questa pratica che permette di esplorare il mondo interiore alla ricerca di pace e felicità. Pensate al Buddha, a quali scoperte meravigliose è giunto grazie alla meditazione. Si è scoperto che meditare ha un impatto diretto sui nostri pensieri, sul nostro respiro, sulla pressione sanguigna, sul nostro sistema immunitario. Meditare ci permette di rilassare il corpo, di lasciare andare pensieri distruttivi che non contribuiscono al nostro benessere. Quando meditiamo, attiviamo dei processi di rigenerazione del nostro corpo, stimoliamo il nostro sistema immunitario, riduciamo i livelli degli ormoni dello stress, potenziamo la nostra creatività, lasciamo andare l’aggressività, la rabbia. Meditare ci permette di incrementare il nostro benessere in maniera semplice senza togliere tanto tempo alla nostra vita. Si è visto che i benefici della meditazione sono apprezzabili anche solo dopo 20 minuti di meditazione al giorno. Oggi esistono studi scientifici che mettono in evidenza come durante la meditazione il nostro cervello si modifichi armonizzando il proprio funzionamento. 

A prima vista potrebbe sembrare difficile iniziare a meditare, soprattutto se non sai da dove cominciare. La parte più importate, infatti, è proprio cominciare ed essere costanti. La meditazione si impara sbagliando, provando e sperimentando. Vediamo quali sono i semplici passi da seguire per iniziare a meditare. Il primo suggerimento è quello di ricavarsi uno spazio personale durante la giornata. Non dirmi che non hai tempo, nessuno ha tempo se non decide di dedicarselo. Questo è il primo fondamentale passo, rifletti sul fatto che durante la giornata tutte le tue risorse sono quasi costantemente dedicate agli altri, all’esterno, al mondo che ti circonda. Questa considerazione ci fa riflettere sull’importanza di trovare uno spazio per noi tutti i giorni: ricordati che se non ci sei per te, diventa difficile esserci per gli altri. Una volta trovato lo spazio per noi stessi, la cosa importante è trovare una posizione comoda da assumere, possibilmente stai seduto/a con la schiena dritta, in ogni caso assumi una posizione confortevole. Chiudi gli occhi. Questo passo ti porta istantaneamente a spegnere gran parte degli stimoli che provengono dal mondo esterno. Poi inizia ad ascoltare il tuo respiro entrare dal naso come una leggera brezza fresca ed uscire dalla bocca come un flusso d’aria calda. La respirazione risulta di fondamentale importanza poiché incominci a diventare consapevole del tuo corpo. Continua a respirare ed inizia a prestare attenzione a come sei seduto/a, ai tuoi piedi, alle tue gambe, alle tue braccia e alle tue mani, al busto. Esplora il tuo corpo e senti come sta, presta attenzione alle sue sensazioni. Ora spostati nella tua mente, inizia ad osservare i tuoi pensieri, ne arriveranno tanti, ma tu inizia semplicemente ad osservali senza giudicarli o analizzarli, semplicemente osservali, mentre passano, mentre si generano, mentre compaiono. Stai solo ad osservarli, con semplicità, osservali e basta. Dopo poco, inizierai a renderti conto che tu non sei i tuoi pensieri ma colui/colei che osserva. Se osservi un pensiero di rabbia puoi accorgerti che tu non sei la rabbia e questo già ti porta in un’altra condizione mentale e fisica. Sapere di non essere la rabbia che si sta provando, ci permette di distaccarci e di far lavorare meglio il nostro corpo e la nostra mente. Puoi farti accompagnare da una voce guidata o solo da una musica. Oggi su internet esistono migliaia di meditazioni guidate che puoi ascoltare. Prenditi del tempo per te ogni giorno, tu sei la persona più importante della tua vita!

 

Riproduzione Riservata

 

 

© Riproduzione Riservata - La voce della Società