Asparagi: L’ortaggio primaverile per eccellenza! 

Il mese di marzo apre le porte alla bella stagione e ci fa venire voglia di depurarci e rimetterci in forma dopo i mesi invernali. A venirci incontro è la natura, che ci regala sempre tantissimi ortaggi buoni, colorati ed estremamente versatili. Tipicamente primaverili, gli asparagi sono ortaggi teneri e gustosi dalle innumerevoli proprietà benefiche. 

 

Esistono tre varietà di asparago:

  • L’asparago bianco, dal sapore delicato.
  • L’asparago viola, dal sapore più rustico e amaro.
  • L’asparago verde, dal sapore deciso e marcato.

 

Quest’ultimo è sicuramente il più conosciuto, soprattutto quello selvatico. Si tratta di germogli sempreverdi, dal tipico sapore amarognolo che vengono largamente utilizzati in cucina per preparazioni di vario genere, dai primi ai secondi piatti o contorni, ma spesso molto apprezzati anche semplicemente conditi con olio extravergine di oliva e limone.

Al di là delle differenze cromatiche e del gusto più o meno intenso, le proprietà degli asparagi sono comuni a tutte e tre le varietà sopra citate. 

 

  • PROPRIETA’ NUTRIZIONALI

Gli asparagi, come tutti i vegetali, sono ricchi di fibre e sono poco calorici, apportano circa 25 kcal per 100g, quindi, perfetti per chi segue un regime alimentare ipocalorico mirato alla perdita di peso o per chi persegue un’alimentazione sana e consapevole. 

Sono ricchi di vitamine e sali minerali, come calcio, fosforo, potassio e cromo. Quest’ultimo, secondo recenti studi, sembrerebbe in grado di abbassare la glicemia nel sangue, rendendo gli asparagi un ottimo alimento anche per le persone affette da Diabete di tipo II. 

Inoltre, la presenza dell’amminoacido asparagina, lo rende un vero e proprio diuretico naturale, in grado di migliorare le funzioni renali, adatti perciò a chi vuole contrastare ritenzione idrica e inestetismi della pelle (cellulite).

 

  • CONTROINDICAZIONI

Gli asparagi sono ortaggi che non presentano particolari controindicazioni, se non una eventuale ipersensibilità alla pianta. Sconsigliati anche a chi soffre di calcoli, disturbi renali o gotta.

Tra gli “effetti collaterali” degli asparagi vi è l’odore caratteristico dell’urina dopo il loro consumo, non c’è nulla da preoccuparsi questo è dovuto alla presenza di asparagina.

 

  • ASPARAGI IN CUCINA

Gli asparagi si prestano alla realizzazione di tante gustose ricette, essendo un ortaggio molto versatile. Possono arricchire primi piatti come una spaghettata, un risotto, o secondi come una frittata, che se abbinata ad una porzione di verdure risulta essere un piatto semplice ma perfettamente bilanciato!

 

 

© Riproduzione Riservata - La voce della Società