Firmato il contratto per i lavori di riqualificazione di via Roma

Un primo passo importante per avvicinare sempre di più la città al mare è stato compiuto questa mattina, venerdì 11 febbraio 2022, nella Sala del Retablo del Palazzo Civico di Cagliari dove il sindaco Paolo Truzzu e, in videoconferenza, l’architetto Stefano Boeri hanno delineato l’intervento.

“Teniamo molto – ha spiegato il primo cittadino – come amministrazione al tema dell’avvicinamento al mare. La caratteristica della nostra città è l’essere circondata dal mare, ma non ha spazi pubblici che ne consentano una migliore fruizione. Nella progettazione, infatti, abbiamo chiesto che si tenesse conto di questo aspetto che per noi è fondamentale”.

Dieci i milioni previsti per l’intervento che prevede la riqualificazione della passeggiata di via Roma, il miglioramento del fronte del Porto e la sistemazione definitiva di Piazza Matteotti.

“Un’opportunità importante per noi – ha aggiunto Stefano Boeri – perché andremo ad agire su una zona importante e delicata di Cagliari. Un punto fondamentale non solo per il rapporto tra città e Porto ma anche per i flussi di attraversamento di tutta la parte costiera, per il resto della città. Dobbiamo trovare un equilibrio tra il traffico su ruota, su ferro, sull’altro versamento pedonale e sui collegamenti con alcuni pezzi storici come la Piazza Matteotti. Ci sono tanti temi importanti e di prospettiva che portano ad immaginare un allungamento della fruibilità pedonale e un aumento del verde. E stiamo ragionando per mettere insieme le diverse risorse per trovare equilibrio”.

“In questo momento storico – ha aggiunto Daniele Olla, Dirigente del Servizio Viabilità – è un’opportunità da non perdere. Abbiamo già iniziato con i primi sopralluoghi sull’area oggetto dell’intervento e abbiamo trovato subito un’intesa. Ora attendiamo un progetto di ottima qualità e siamo molto curiosi di vedere come chiuderemo quella che per noi è una scommessa”.

La parte burocratica è stata avviata negli uffici del Segretario Generale, Giantonio Sau, dove il contratto è stato siglato e ora scatterà la fase operativa con i tecnici al lavoro per la progettazione alla quale seguirà l’apertura dei cantieri.

“Dobbiamo – ha chiuso gli interventi Raffaele Gerometta della società Mate – ragionare al di fuori dell’opera pubblica. Questo sarà un progetto che consentirà a Cagliari di entrare nella logica della competitività tra città. Una logica di natura concorrenziale all’interno della quale Cagliari dovrà cercare di candidarsi per offrire determinate condizioni e qualità sia agli investitori che alle persone che la vogliono abitare. Dovremo lavorare per una città più attraente, vivibile e interessante di quanto già lo sia”.

 

© Riproduzione Riservata - La voce della Società