Legge di Bilancio 2022: alcune novità

Il 1° gennaio è entrata in vigore la Legge di Bilancio 2022, che contiene misure che interessano le famiglie e le imprese.

Vediamo alcune tra le numerose misure adottate.

Irpef

A partire dal 2022 vengono rimodulate le aliquote e gli scaglioni dell’Irpef, che passano da 5 a 4.

I nuovi scaglioni di reddito, con le relative aliquote, saranno:

  • fino a 15.000 euro: 23%;
  • fra 15.000 e 28.000 euro: 25%;
  • fra 28.000 e 50.000 euro: 35%
  • oltre 50.000 euro: 43%.

Vengono, inoltre, modificate le modalità di calcolo delle detrazioni per lavoro dipendente, pensione e redditi assimilati a quelli di lavoro dipendente.

È stato, infine, confermato il “Bonus Irpef”, cioè il cosiddetto bonus 100 euro ma con alcune modifiche:

  • viene ridotto da 28.000 euro a 15.000 euro il reddito complessivo oltre il quale non è più dovuto il bonus;
  • si riconosce comunque il bonus Irpef, se il reddito complessivo è compreso tra 15.000 e 28.000 euro, ma solo se sussiste una specifica condizione: la somma delle detrazioni (carichi di famiglia, redditi da lavoro dipendente, assimilati e da pensione, mutui agrari e immobiliari per acquisto della prima casa limitatamente agli oneri sostenuti in dipendenza di prestiti o mutui contratti fino al 31/12/2021, erogazioni liberali, spese sanitarie, rate per interventi di recupero del patrimonio edilizio e di riqualificazione energetica degli edifici ecc., per spese sostenute fino al 31/12/2021) deve essere di ammontare superiore all’imposta lorda. In tal caso, il bonus Irpef sarà riconosciuto per un importo determinato in misura pari alla differenza tra la somma delle detrazioni e l’imposta lorda e comunque in misura non superiore ai 1.200,00 euro.
 

Irap

Dal 2022 sono escluse dall’applicazione dell’Irap tutte le persone fisiche esercenti attività commerciali, arti e professioni.

Bonus edilizi

Sono stati prorogati: Superbonus 110%, ecobonus, sisma bonus, bonus casa (detrazione nella misura del 50%), bonus verde e bonus mobili (con un limite di spesa detraibile che scende da 16.000 a 10.000 euro). Per quanto riguarda il bonus facciate la detrazione scende dal 90% al 60%.

È stata introdotta una nuova detrazione fiscale finalizzata all’eliminazione delle barriere architettoniche, che prevede una detrazione del 75% per le spese sostenute dal 1° gennaio al 31 dicembre 2022 per l’installazione di ascensori, montascale, pedane e per altri interventi finalizzati a migliorare l’accessibilità negli edifici.

La detrazione spetta anche per gli interventi di automazione degli impianti degli edifici e delle singole unità immobiliari, funzionali ad abbattere le barriere architettoniche, anche nell’ipotesi di sostituzione di un precedente impianto, per le spese relative allo smaltimento e alla bonifica dei materiali e dell’impianto sostituito.

Anche per questa nuova detrazione è ammessa la possibilità di optare per lo sconto in fattura o la cessione del credito.

Dott.ssa Orietta Manca

Dott. Commercialista e Revisore Legale

© Riproduzione Riservata - La voce della Società