Cosa sono le convinzioni limitanti

Cari lettori, questo mese parliamo di convinzioni limitanti e di come possono ostacolarci lungo il percorso che ci porta a raggiungere i nostri obiettivi personali e professionali.

Una convinzione limitante è una “sentenza” del tipo: non riuscirò mai a cambiare lavoro, non riuscirò mai a scrivere un libro, non riuscirò mai a migliorare il mio fisico, non riuscirò mai a comunicare meglio, ecc.

Queste convinzioni possono essere presenti sin da piccoli o installarsi durante il nostro percorso di vita. Vengono scritte quasi in maniera indelebile sul muro della mente. Ogni volta che ci apprestiamo ad affrontare un nuovo obiettivo, andiamo inconsapevolmente a consultare il muro delle convinzioni limitanti. A questo punto se nella nostra mente vi è una convinzione limitante, questa può diventare verità per noi. In questo senso sperimentiamo un blocco che ci limita e ci immobilizza. Tantissime volte non riusciamo neanche a compiere il primo passo. 

Un modo per mettere in evidenza e cominciare a lavorare sulle nostre convinzioni limitanti, è quello di scrivere il nostro obiettivo, dargli una data di realizzazione e poi procedere nell’individuare tutte le convinzioni limitanti scrivendole sulla parte sinistra di un foglio.

Procediamo, poi, mettendole in ordine di importanza in modo da individuare quella che ci blocca maggiormente. Solitamente vi è una convinzione che traina tutte le altre, una convinzione che costituisce il cuore del problema. 

Scriviamo, invece, le convinzioni potenzianti sulla parte destra del foglio. Questo passaggio ci permette di utilizzare come leva le convinzioni potenzianti, come ad esempio: se scriverò un libro potrò avere più autorevolezza nel mio settore. 

Conoscere le nostre convinzioni limitanti, ci permette di poter iniziare un lavoro di presa di consapevolezza, iniziando a guardarle da varie angolazioni e ponendoci domande del tipo: è vera la mia convinzione o è solo una cosa che mi è stata insegnata ma che in generale non è vera? Questo ci aiuta ad inquadrare le cose in una nuova cornice e muovere i primi passi nel piano di realizzazione dei nostri obiettivi.

 

Al prossimo mese, 

buona vita, sempre!

© Riproduzione Riservata - La voce della Società