I due anni con Angius’House tra risate e curiosità

E’ ormai diventata la famiglia sarda per eccellenza, capace di tenerci compagnia con divertenti Sketch. Li abbiamo coinvolti come testimonial in questo nuovo progetto, stiamo parlando di AngiusHouse.

 

Il nostro obiettivo è fare un giornalismo che parli di sardità e dia speranza verso una ripresa dalla pandemia. Gisella, Patty, Marisa e gli altri personaggi hanno saputo accompagnarci in questo periodo fatto di preoccupazione e incertezza. Quanto è stato importante essere di aiuto in quei mesi terribili di inizio pandemia?

Tutto il mondo sta attraversando un periodo terribile che purtroppo finirà sui libri di storia per la sua tragicità. Ognuno di noi, in maniera diversa, ha cercato conforto e momenti di spensieratezza e io come tutti ho provato a farlo. Sapendo di avere la possibilità di contribuire a quei momenti di svago, anche soltanto di una singola persona, ho cercato di fare del mio meglio. Posso dire che è stato un aiuto reciproco quello tra me e le persone che hanno scelto di seguirmi e ridere con me. È davvero bello sapere che delle persone ritrovano il sorriso o riescono a salvare una giornata storta grazie a una risata strappata tramite un mio video.

 

Quali progressi sono stati fatti in questi mesi con AngiusHouse anche con delle preziose collaborazioni come quella di Cristian Cocco e Alessandro Pili ?

Col passare dei mesi il mio progetto è cresciuto costantemente con l’arrivo di tanti nuovi followers in questa grande comunity, all’interno della quale sono nate delle amicizie e opportunità. Dal punto di vista della produzione i personaggi sono cresciuti delineando sempre più i loro caratteri e tratti distintivi. Allo stesso tempo è migliorata anche la qualità dei video, gli oggetti di scena e anche la durata poiché avendo cominciato con devi video da 50/60 secondi sono arrivato a creare dei veri e propri cortometraggi di quasi un quarto d’ora. Per quanto riguarda la collaborazione con Alessandro Pili e Videolina, posso dire che si è trattata di una bella esperienza impegnativa e costruttiva sotto diversi aspetti. Ho avuto modo di vedere da vicino la realizzazione di un programma televisivo imparando a misurarmi con un mondo diverso da quello nel quale sono abituato a muovermi. Un’altra bella esperienza è stata quella con Cristian Cocco dove mi sono cimentato anche con la stesura di un film. Devo dire che mi sono trovato particolarmente bene in questo ruolo e spererei un giorno di realizzare il mio sogno di scrivere un libro sulla storia degli Angius. Ci tengo anche a ricordare una piccola collaborazione con Martina Murenu con la quale spero di poter realizzare nuovamente qualcosa.

 

Ormai chi segue la vita familiare di AngiusHouse rimane colpito dalla “veridicità” delle vicende, degli usi, dialetti,  il pubblico un po’ si rispecchia nella vita familiare partendo da Marisa, Gisella, Patty, Vitalia alla zia dell’Olanda Hadren

Patty, Immacolata, Hadren, Vitalia, cambiano i nomi ma tutti noi conosciamo una o più persone con le loro stesse caratteristiche e penso che la forza di Angius’House sia anche questo, poiché rivedendo un nostro parente, conoscente o amico in uno dei personaggi è più facile immedesimarcisi, provare affetto o persino antipatia riuscendo così a rendere questi personaggi la personificazione di chi fa parte della nostra vita. Il collante e punto di forza è senz’altro l’utilizzo della lingua sarda che avvicina anche i più giovani i quali talvolta ne fanno un uso sporadico ed improprio.

 

Prossime anticipazioni?

Continueranno le vicende della famiglia Angius, inclusa Patty che resterà ancora ospite di Marisa. Avranno più spazio anche i personaggi di immacolata e Hadren che stanno diventando sempre più cari al pubblico. Gli antagonisti Dario e Vitalia torneranno a creare scompiglio. Potrebbero arrivare due nuovi personaggi che sto ancora testando e tornerà anche Gianni, il fratello di Marisa. Poi sto valutando di approfondire il personaggio di Tommasina. Per concludere, quest’anno la pagina compie due anni, e non mancherà uno speciale.

 

Riproduzione Riservata

 

© Riproduzione Riservata - La voce della Società